Michela Magnani: dalla pallavolo al sitting volley

Intervista all’azzurra Michela Magnani

Una grande passione ritrovata in un momento in cui sembrava impossibile e sogni che corrono veloci come una palla che passa da un lato all’altro della rete: è la storia di Michela Magnani, componente della nazionale italiana di sitting volley ad un passo dalle paralimpiadi di Rio.

Michela ha giocato a pallavolo nella Polisportiva Il Cervo di Collecchio e nell’Asd Inzani, poi è rimasta ferma per anni. Nel frattempo è arrivata la malattia e mai avrebbe pensato di poter tornare a fare sport a livello agonistico, a farla ricredere è stato l’incontro con Lucio Mioni, presidente della squadra di sitting volley “Punta allo zero”, e Marco Tagliavini, presidente della Polisportiva Gioco Parma. << Mi trovo benissimo, lo sport mi aiuta sia a livello morale che fisico – spiega Michela -. Sia ai disabili che alle persone normodotate dico di provare questo sport che, oltre a mettere tutti allo stesso livello, trovo sia anche più difficile della pallavolo classica viste le difficoltà nel muoversi da seduti, senza nulla tolgiere al divertimento ed entusiasmo >>.

Nelle file della “Punta allo zero” sono arrivate grandi soddisfazioni, ma la gioia più grande è arrivata questa primavera con la convocazione in nazionale. Da un giorno all’altro, inaspettatamente, Michela Magnani si è trovata ad indossare la maglia azzurra: <<la convocazione in nazionale è stata la più grande soddisfazione dopo le tante esperienze negative nella vita, una sorta di ricompensa per le difficoltà che ho affrontato e affronto tutt’ora – racconta l’atleta. << Quando giochi a sitting volley capisci cosa vuol dire mettersi in discussione perché sai che hai davanti una grande chance e vale la pena rimettersi in gioco >> e poi aggiunge << una disabilità è già una cosa che ti penalizza ma se non provi a reagire e rialzarti rischi di penalizzarti da solo >>.

Ed ora, in maglia azzurra, l’obiettivo che Michela è intenzionata a raggiungere è quello di partecipare alle paralimpiadi di Rio.

Un grosso in bocca al lupo alla nazionale femminile di sitting volley! Forza azzurre!

* Alcune foto tratte dal profilo Fb di Michela