Scherma in carrozzina

atletica

La scherma per atleti in carrozzina è stata proposta per la prima volta da Ludwig Guttmann all’ospedale di Stoke Mandeville, in Inghilterra, nel 1953. Fu introdotta nei programmi paralimpici a Roma nel 1960. Le specialità della scherma per disabili sono tre: il fioretto (che a Parma non è ancora praticato), la spada e la sciabola. Nella spada si può colpire in tutto il corpo, ma solo di punta. La sciabola è invece l’arma più dinamica e veloce, dato che può colpire con tutta la lama (quindi di punta e di taglio), anche se solo la parte superiore del corpo. I gesti tecnici nella scherma in carrozzina sono uguali a quelli della scherma per abili, fatta eccezione per l’affondo, che qui manca.

 

A chi rivolgersi:

Club Scherma la Farnesiana

Dove: Centro Sportivo “Ercole Negri” – Stradello Pietro Cardani, 19 – 43124 Parma

Quando: dal lunedì al venerdì, dalle 17 alle 21 (l’orario preciso è da concordare col referente in base all’età e al tipo di disabilità)

Sesso: maschi e femmine

Età: dai 7 anni in su

Varie: l’attività è rivolta ai disabili fisici. Le specialità che possono essere praticate sono sciabola e spada. Le regole sono le stesse della scherma in piedi, con piccoli adattamenti legati all’utilizzo di una carrozzina fissata alla pedana.

Referente: Marco Melli (340 6002668)

E-mail: info@lafarnesianascherma.it

Web: www.lafarnesianascherma.it

<< TUTTI GLI SPORT